Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’incidente dell’elicottero a Glasgow potrebbe complicare la cessione di Avincis (posseduto da Investindustrial e Kkr) a Babcock

Secondo il quotidiano inglese The Times potrebbe complicarsi la cessione alla multinazionale inglese Babcock International del 50% gruppo Avincis (in precedenza il nome era Inaer), il più grande operatore al mondo nella fornitura di servizi aerei per missioni di emergenza quali soccorso medico, protezione civile, ricerche e salvataggi. Avincis vede come azionisti Investindustrial, la società di Andrea Bonomi con il 50,1% mentre il restante 49,9% è detenuto da Kkr (Kohlberg Kravis Roberts & Co). A creare problemi, secondo quanto riferito da The Times, sarebbe stato lo sfortunato incidente di un elicottero fornito da una controllata di Avincis, Bond Aviation, avvenuto tre giorni fa a Glasgow. Per l’incidente, sempre secondo quanto riferito da The Times, sarebbe in corso un’indagine. Per il 50% del gruppo Avincis Babcock International avrebbe offerto circa 481 milioni di euro comprando metà delle quote di Kkr e Investindustrial.

Tuttavia fonti vicine a Investindustrial, contattate da Il Sole 24 Ore, negano qualsiasi rallentamento o problema nelle trattative con Babcock International. Secondo la versione fornita dalle fonti vicine al gruppo di Bonomi, l'elicottero fornito da Avincis era in noleggio ed era guidato da un pilota della polizia di Glasgow. Avincis possiede un parco di circa 400 elicotteri e questo, secondo quanto indicato, è il primo incidente avvenuto per il gruppo.