Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il gioco delle parti tra Yoox e Net-a-Porter

Dopo la notizia pubblicata dal Sole 24 Ore, sulle discussioni passate per le nozze tra l'italiana Yoox e Net-a-Porter, le due società hanno spiegato che non sono in corso discussioni. Anzi, oggi a Reuters Richemont, che possiede il controllo di Net-a-Porter, ha spiegato che la sua controllata non è in vendita.

In realtà si tratta di un gioco delle parti. Le trattative, come spiegato dal Sole 24 Ore, ci sono state fino a qualche settimana fa con advisor in campo: per Yoox i consulenti di Banca Imi e Goldman Sachs e per Richemont gli advisor di Nomura. Coinvolti anche i legali di Erede e D'Urso. Poi la frenata: a dire la verità è stata oggi la versione online di Vogue che in un articolo (Net-a-Porter for sale?) ha spiegato che le trattative, in corso fino a qualche settimana fa, si sono bruscamente fermate per l'opposizione alle condizioni dell'accordo della fondatrice di Net-a-Porter, Natalie Massenet, che non avrebbe accettato la proposta di Federico Marchetti, fondatore di Yoox. Tutto finito dunque? Tra gli addetti ai lavori si pensa a un gioco delle parti. Chi vivrà, vedrà…