Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Scaglia conquista La Perla: dopo la fibra ottica, sogna il polo della bellezza tra modelle e collant

Ora nascerà il polo della lingerie e della bellezza. E' questo il piano  di Silvio Scaglia, fondatore di Fastweb e del fondo Pacific Capital. Sms Finance, la sua finanziaria, si è aggiudicata per 69 milioni di euro il marchio della lingerie La Perla nell'asta  fallimentare che si e' tenuta al Tribunale civile di Bologna. Sbaragliata, dunque, la concorrenza degli altri due gruppi in gara interessati all'acquisto: Calzedonia e gli israeliani di Delta Galil Industries.

Di certo a Piazza Affari, prima che scoppiasse la bufera giudiziaria sulla vicenda TelecomItalia-Sparkle , Silvio Scaglia era considerato tra i manager più sognatori.  Sicuramente è tra i manager ancora più ricchi grazie ai quasi 800 milioni di euro incassati dalla cessione di Fastweb agli svizzeri di Swisscom.

Ora, vinta la gara, comincia a concretizzarsi il sogno di Scaglia. Così dopo aver conosciuto momenti bui (il 26 febbraio 2010 tornando con un jet privato dalle Antille a Ciampino ha trovato i carabinieri che lo hanno portato a Regina Coeli) il manager sta cercando di rilanciare la sua immagine di imprenditore vincente. Prima ha provato con l'avventura di Babelgum, la web tv on demand che finora ha però chiuso il bilancio sempre in perdita.

Così dopo un po' di tentennamenti dal quartier generale di Londra, dove vive con la famiglia, ora ci riprova con una nuova idea. I soldi non gli mancano visto il tesoretto di quasi 800 milioni costituito nella holding di famiglia Sms Finance SA con sede in Lussemburgo.

Il progetto di Scaglia sarebbe fashion e nella bellezza, nel vero senso della parola. Per alcuni un sogno difficile da realizzare: unire la lingerie di La Perla da far vestire alle 800 modelle dell'ex-agenzia di  John Casablancas, Elite World SA, famosa in tutto il mondo e che gestisce oltre 800 modelle. Scaglia punterebbe a costituire un polo della bellezza e del fashion. Magari, una volta risanata La Perla, per quotare il tutto in Borsa. Un nuovo sogno da quotare dopo quello, sicuramente di successo, di Fastweb? Forse, solo che al posto della fibra ottica ci saranno collant, reggiseni e autoreggenti. Indossati dalle donne più belle del mondo.

Tags:
  • Danijela R |

    Belle queste immagini mixate che rimandano a fogli .xls, autoreggenti, imprenditorialità e donne meravigliose! Sembra quasi l’auspicio di una re-edition degli anni ’80 e ’90 con le top model e i brand italiani che la fanno da padroni in un contesto economico più galoppante di quello attuale.

  Post Precedente
Post Successivo