Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Big deal di Blackstone nell’immobiliare milanese: 1,15 miliardi di equity value

Va in porto la maggiore operazione di real estate dell’anno: 1,2 miliardi di enterprise value e 1,15 miliardi di equity value. Rialto Holdco, veicolo che fa capo al gruppo Blackstone, ha infatti depositato in Consob il documento relativo all’offerta pubblica volontaria di acquisto della quota non ancora detenuta in Reale Compagnia Italiana, societa’ immobiliare milanese che gestisce un portafoglio di 14 “trophy asset”, di cui 13 a Milano e uno a Torino. Rialto ha gia’ raggiunto un accordo per acquistare il 69% circa in mano a un patto di sindacato e quindi l’opa riguarda il restante 31% circa, con un esborso massimo di poco piu’ di 341 milioni. La quota di controllo è invece costata oltre 700 milioni. Tra gli immobili gestiti da Reale Compagnia c’e’ quello di via Montenapoleone 8 a Milano, che ospita importanti brand del lusso tra cui Lvmh, Kering e Prada, oltre allo storico Caffe’ Cova. Mediobanca ha assistito Blackstone come advisor finanziario, mentre i legali sono stati Gattai Minoli e Simpson Thacher. Lazard, Goldman Sachs e Gianni Origoni sono stati advisor della società venditrice.