Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
ermenegildozegna

Super-valutazione di 3,2 miliardi per Zegna che si quota a Wall Street con la Spac di Bonomi

Il Gruppo Ermenegildo Zegna è pronto a sbarcare in Borsa a New York con una super-valutazione di 3,2 miliardi di euro. il gruppo del lusso ha annunciato di aver raggiunto un accordo definitivo finalizzato alla quotazione presso la borsa di New York entro la fine dell’anno con Investindustrial Acquisition Corp, una Spac (Special Purpose Acquisition Corporation) promossa da società di investimento affiliate a Investindustrial VII L.P. La famiglia Zegna manterrà il controllo con una partecipazione di circa 62% mentre l’entità risultante dalla fusione avrà un enterprise value iniziale atteso di 3,2 miliardi di dollari.

Il 18 luglio scorso, Iiac ha infatti sottoscritto un accordo definitivo di aggregazione con il gruppo Zegna attraverso una combinazione di azioni e finanziamento in contanti. Si prevede che l’operazione possa generare circa 880 milioni di dollari di proventi lordi, composti da 403 milioni in contanti detenuti da Iiac nel trust, un Pipe (Private Investment in Public Equity) interamente sottoscritto di 250 milioni di dollari – incrementato di 50 milioni rispetto al target originale alla luce della forte domanda da parte degli investitori – e 225 milioni in un forward purchase agreement con Strategic Holding Group S.à.r.l., un veicolo di investimento indipendente di Investindustrial VII L.p. (Ssh).

Al perfezionamento dell’operazione, Investindustrial riceverà 5.03 milioni di nuove azioni come parte delle Sponsor promote shares stabilite dal Business Combination Agreement. Questo ammontare rappresenta il 50% del totale delle Sponsor promote shares, il rimanente essendo soggetto alle condizioni di conferimento dettagliate nel Business Combination Agreement. In base al forward purchase agreement, Ssh investirà circa 225 milioni di dollari che, insieme alle Sponsor promote shares, lo porterà a detenere circa l’11% della Società. L’investimento di Ssh sarà soggetto ad un periodo di lock-up fino a un massimo di 3 anni a conferma del forte impegno e legame con la Famiglia Zegna.

Il Pipe ha riscontrato forte interesse da parte di un gruppo di investitori istituzionali di altissimo profilo, incluso il coinvolgimento – con un investimento di dimensioni significative – di uno dei principali asset manager globali degli Stati Uniti, ed è stato inoltre sottoscritto da diversi nomi di rilievo dell’industria del lusso, da membri del cda e del top management della società. La compagine di investitori che parteciperanno al Pipe, unita agli attuali azionisti di Iiac, fa sapere il gruppo, creerà una base azionaria molto diversificata e altamente qualificata – che aiuterà a consolidare il successo di Zegna nei mercati azionari pubblici. Ubs Investment Bank agisce in qualità di exclusive financial advisor del Gruppo Ermenegildo Zegna con un team guidato da Riccardo Mulone (Italy Country Head di Ubs), e di co-lead placement agent del Pipe. Sullivan & Cromwell agisce in qualità di legal advisor del Gruppo Ermenegildo Zegna.