Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
6834-pisa

Il Pisa pronto a passare di mano al russo Knaster per 20 milioni (con gli earn-out)

Ci aveva già provato con la Sampdoria, poi è arrivato a un passo dal Parma e ora sta arrivando a bersaglio con il Pisa. Il magnate di origini russe Alexander Knaster da tempo stava guardando all’acquisizione di una squadra in Italia: la stava cercando pure in una zona geografica precisa. Tra la Liguria e la Toscana, zone privilegiate visto che il miliardario qui risiede per parte dell’anno in faraoniche ville comprate qualche anno fa. L’operazione sul Pisa è ormai alla fase conclusiva: la valutazione per il club, secondo quanto risulta al Sole 24 Ore, è di circa 15 milioni che potrebbero arrivare a 20 milioni con alcune clausole di earn out. La famiglia Corrado, attuale azionista di controllo del Pisa, resterà nell’azionariato con una minoranza per poi uscire totalmente a scadenza. La passione per il calcio di Knaster è nota, come nota la sua predilezione per passare lunghi periodi in Italia. Il miliardario è tra i sottoscrittori del fondo di private equity Pamplona e nei precedenti raid nel calcio italiano (sulla Sampdoria e sul Parma) era alleato all’altro miliardario Jamie Dinan, numero uno del colosso finanziario York Capital. In tutte queste trattative, compreso il Pisa, è stata coinvolta la piattaforma finanziaria Tifosi, dove è socio il campione Gianluca Vialli.