Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
14_cdp_agf-ko0b-835x437ilsole24ore-web

La Cdp punta a stringere la presa sulla nascente Nexi-Nets-Sia

L’operazione tra Nexi e Nets ha creato un campione internazionale al quale si aggiungerà il prossimo anno anche Sia, una volta che a dicembre verrà siglato l’accordo fra Cdp e i fondi di private equity Bain Capital, Advent e Clessidra.

Ma l’operazione con la quale la società guidata da Paolo Bertoluzzo è divcentata leader europeo, malgrado favorita dalla stessa Cdp, ha reso anche necessario un altro piccolo riassetto nei prossimi mesi.

La Cdp dovrà infatti comandare il nuovo campione Nexi-Nets-Sia in termini di governance: dopo il merger tra Nexi e Nets, si rende però necessario un piccolo aggiustamento affinché Cdp, che porterà sul tavolo della mega-aggregazione la controllata Sia, abbia un evidente maggior peso sul governo societario rispetto ai fondi Hellman & Friedman, Bain Capital e Advent. Paolo Bertoluzzo resterà comunque Ad e la Cassa nominerà il presidente.

Martedì scorso la Cdp, tramite un suo portavoce, ha smentito seccamente che siano allo studio operazioni aggiuntive di qualsiasi tipo in vista della creazione della nuova realtà Nexi-Nets-Sia. In realtà non è così: qualcosa si sta muovendo o quantomeno pensando in via Goito. Logica infatti vorrebbe che la Cassa salisse dal 17% al 20% della nuova realtà. Per fare questo ci sarebbero diverse soluzioni, tra le quali un acquisto di azioni da Mercury (la società dei fondi Bain e Advent) oppure un aumento di capitale da 500 milioni su Sia. Che è poi la mossa che alcuni addetti ai lavori indicano come probabile.

  • Guglielmo famoso |

    è un argomento che mi interessa molto.

  Post Precedente
Post Successivo