Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
sito_blureflex_polenghi_02

Newlat aumenta le vendite con Polenghi e Buitoni: dossier acquisizioni sul tavolo

Boom di vendite di pasta, latte a lunga conservazione e fette biscottate. E Newlat, gruppo quotato che fa capo alla famiglia Mastrolia, aumenta le proprie vendite del 32% nella prima settimana di marzo. Il gruppo di Reggio Emilia sta continuando la produzione a pieno ritmo. La società presieduta da Angelo Mastrolia, che ha all’attivo diversi marchi alimentari noti come Giglio, Polenghi e Optimus, Buitoni ha 3 stabilimenti (su 9) nelle cosiddette zone arancioni, che stanno continuando regolarmente nella propria attività, anzi con un eccesso di produzione dovuta alla forte richiesta della grande distribuzione. Nel frattempo Newlat starebbe guardando a diversi dossier di partnership ed acquisizioni, grazie anche alla cassa ottenuta dallo sbarco borsistico. L’obiettivo è quello annunciato in sede di Ipo di consolidamento nel settore alimentare.

Tra i dossier sul tavolo ci potrebbe essere quello di Centrale del Latte d’Italia, nato dalla fusione di Centrale del Latte di Torino e Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno. che ha un nucleo variegato di soci tra i quali la Finanziaria Centrale Latte di Torino, la Regione Toscana, il Comune di Firenze e il Comune di Pistoia. Il board della Centrale del Latte d’Italia ha proposto qualche giorno fa un aumento di capitale fino a 30 milioni per il rilancio del gruppo. Inoltre secondo i rumors il Comune di Pistoia potrebbe cedere il suo 5,3 per cento.