Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il Fondo Italiano in corsa per le reti agricole Arrigoni

Il Fondo Italiano d’Investimento entra in campo per il gruppo Arrigoni, azienda comasca leader internazionale nel settore dei tessuti a rete per uso tecnico, in particolare per l’agricoltura. Secondo indiscrezioni, il Fondo Italiano sarebbe infatti tra i soggetti selezionati per arrivare alla fase due (con deadline prevista il 5 marzo) nel processo che si sta svolgendo sotto la regia dell’advisor Mediobanca. Tra gli altri private equity in corsa, secondo i rumors, ci sarebbero Palladio, Armonia e Wise.
Sul tavolo ci sarebbe una quota del 70% della società, mentre il fondatore Paolo Arrigoni punterebbe al restante 30%. La valutazione del gruppo comasco potrebbe essere compresa in un range tra 55 e 65 milioni di euro. L’azienda genera circa 30 milioni di fatturato e 7 milioni di Ebitda. È stata fondata da Paolo Arrigoni 30 anni fa e negli ultimi dieci anni il gruppo ha accelerato sul business, di pari passo con l’utilizzo di reti per l’agricoltura sempre più tecnologiche, studiate da un team di agronomi: con caratteristiche anti-insetto, di ombreggiamento e di difesa dalla grandine. Nel 2016 c’è stata l’acquisizione della veneta Artes, che ha consentito di raddoppiare il fatturato del gruppo.