Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
moody-reuters-1

Banche italiane sotto la lente di Moody’s per i finanziamenti della Bce

Banche italiane sotto la lente di Moody’s. A pesare è l’esposizione verso la Bce. L’agenzia ha osservato come le banche italiane abbiano un terzo del totale dei finanziamenti Tltro (Target Long Term Refinancing Operations) della Bce, secondo i dati del maggio 2018. Si tratta di un dato superiore agli altri sistemi bancari della zona euro. Sono in pratica presiti convenienti della Bce che hanno migliorato la capacità di funding delle banche italiane.

“La redditività delle banche italiane soffre a causa dei bassi margini di interesse netti, dei costi di ristrutturazione e delle svalutazioni sui prestiti”, ha spiegato Fabio Ianno, Vice President e Senior Credit Officer di Moody’s. “La necessità di ripagare la Bce, metterà ulteriore pressione alla già debole redditività, poiché questi prestiti dovranno essere sostituiti con debito più caro”.

Ma bisogna fare una distinzione. Per Moody’s mentre le grandi banche come Unicredit e Intesa Sanpaolo sono meno esposte al programma Tltro e avranno facilità nel rimborsare l’istituto di Francoforte, le banche tricolori di minori dimensioni potrebbero incontrare maggiori difficoltà. Tuttavia c’è anche da sottolineare che Moody’s si attende che anche dopo la scadenza dei prestiti Tltro, la Bce continuerà a fornire liquidità al sistema attraverso operazioni di finanziamento a breve termine.