Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Torri Cellnex, Edizione sceglie tra Gic, Cdpq, Adia e la giapponese Incj

Sarebbero tra i 4 e i 5 i soggetti finanziari in corsa, in gran parte fondi sovrani o giganti previdenziali, per essere partner di Edizione sulle torri di Cellnex. Sul dossier ci sarebbero infatti, oltre a Gic (il fondo di Singapore) anche la Caisse de dépôt et placement du Québec (Cdpq), fino a qualche fondo del Golfo Persico: si fa il nome di Adia. Ma della partita farebbe parte anche un grande fondo sovrano giapponese, attivo nelle infrastrutture: tra i nomi che circolano quelli dei nipponici Join (Japan Overseas Infrastructure Investment) e Incj (Innovation Network Corporation of Japan).
Edizione dovrebbe selezionare due partner che potrebbero avere una quota compresa tra il 15 e il 20% a testa del veicolo Connect,che sarà partecipato al 60-70% da Sintonia della famiglia Benetton e che custodirà il 29,9% di Cellnex, la società delle torri oggi in capo alla spagnola Abertis. I due partner dovrebbero iniettare tra i 250 e i 300 milioni a testa più la stessa cifra per l’impegno a sottoscrivere l’aumento di capitale. I soldi, iniettati da Sintonia-Edizione e dai partner, serviranno a realizzare acquisizioni di torri in Europa.