Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Intesa-Sanpaolo

Intesa Sanpaolo si espande verso Est: nel radar la Repubblica Ceca con Fincentrum

Piccola acquisizione in vista per Intesa Sanpaolo nella Repubblica Ceca. I riflettori sono puntati su Fincentrum, piccolo gruppo con quartier generale a Praga e Bratislava proprietario di un strutturato network di promotori attivo nel settore dei mutui e del credito al consumo oltre che nel wealth management.
Per la società, che ha un giro d’affari di circa 70 milioni di euro, avrebbe mostrato interesse il gruppo italiano guidato da Carlo Messina. Ma non solo: il dossier sarebbe, secondo le indiscrezioni, anche sotto l’esame del gruppo assicurativo Swiss Life e di altri soggetti strategici.
Azionisti di Fincentrum sono due gruppi finanziari: Arx Equity Partners e la svizzera Capital Dynamics, che potrebbero valutare un disinvestimento della partecipazione di controllo.
L’operazione, se dovesse andare in porto, seguirebbe la strategia di Intesa Sanpaolo all’estero, volta a cogliere le opportunità in determinati Paesi e settori, come ad esempio proprio il wealth management.
Basta citare il caso, per fare un confronto, dell’acquisizione del gruppo Morval Vonwiller, che comprende Banque Morval: operazione tramite la quale è stata rafforzata la presenza di Intesa Sanpaolo sui mercati internazionali del private banking, attraverso la propria divisione già operativa a Lugano, Londra e in Lussemburgo.
Nel caso di Morval si è trattato di una piccola acquisizione e anche nella possibile transazione su Fincentrum il target è un gruppo di ridotte dimensioni ma con una struttura di promotori ben ramificata nella Repubblica Ceca.
Le trattative per Fincentrum sarebbero tuttavia all’inizio e non è certo che l’acquisizione arrivi a conclusione. Intesa Sanpaolo starebbe inoltre visionando in questo momento anche altri dossier nell’Est Europa.
L’operazione su Morval (finita a Fideuram Intesa Private Sanpaolo banking)  e l’interesse per Fincentrum confermano la strategia alla base della Divisione Banche Estere: una business unit, guidata da Ignacio Jaquotot, che partecipa per circa il 11% ai proventi operativi del gruppo Intesa Sanpaolo, cercando sinergie con la capogruppo e replicandone il più possibile il modello di business in aree geografiche, che presentano interessanti margini di sviluppo.