Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
edberg-e-becker-sempre-amici-getty-images

La sfida finanziaria tra Bum Bum Becker e tacchino freddo Edberg: chi ha vinto e chi ha perso dopo il tennis

Bum Bum contro tacchino freddo. Ho iniziato questo mestiere occupandomi di sport, tranne poi spostarmi dopo la laurea in economia sulla finanza. Ero appassionato, come tanti altri della mia generazione, di tennis: seguivo sull’allora Capodistria le cronache degli indimenticabili Rino Tommasi e Gianni Clerici. Cominciai allora, per lavoro, a seguire i tornei Atp in giro per il mondo. Ma di lì a poco mi spostai sull’economia e la finanza e lasciai la mia passione iniziale.

Perché questo prologo? Da giornalista finanziario, con un occhio ancora sul mondo del tennis a circa un mese da Wimbledon e nella settimana degli Internazionali del Foro Italico, mi hanno impressionato le cronache di questi ultimi tempi sugli alterni destini di due grandi campioni del passato. Appunto Bum Bum Becker e tacchino freddo Edberg, come erano soprannominati all’epoca.

Becker ed Edberg si sono incontrati 35 volte in carriera tra il 1984 e il 1996. Becker ha vinto la maggioranza degli scontri diretti (25-10), ma Edberg ha prevalso in tre delle 4 sfide nei Grand Slam, tra cui due Wimbledon. Becker ha guadagnato in carriera, in soli premi, 20 milioni di sterline, mentre Edberg 15 milioni.

Ebbene la loro storia finanziaria è stata ben differente, una volta posata la racchetta. Becker infatti è finito in fallimento a causa di un debito di 3 milioni di sterline verso una banca privata, la Arbuthnot Latham. Ma secondo la Frankfurter Allgemeine Zeitung, il campione tedesco doveva restituire 61 milioni di euro a 14 creditori diversi.

Al contrario, Edberg è diventato ancora più ricco grazie a un’iniziativa finanziaria di successo. Ha lanciato la Case Asset Management, un gestore che gestisce miliardi di euro in fondi azionari e obbligazionari. Questa stessa società potrebbe a breve essere quotata in Borsa a Stoccolma. Il suo patrimonio stimato è di una cinquantina di milioni di euro.