Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
drapeau_de_la_france

La Francia e l’Italia verso l’accordo su Stx-Fincantieri: “Airbus dei mari” e polo della difesa le carte vincenti dell’intesa

Fincantieri accelera in Borsa dopo che fonti dell’Eliseo hanno fatto filtrare il loro ottimismo sulla possibilità di raggiungere un accordo equilibrato su Stx,
temporaneamente nazionalizzata dal governo francese, in occasione del vertice governativo di mercoledì a Lione. Il titolo del gruppo della cantieristica, già ben impostato dalla mattinata in scia all’accordo con Carnival per la costruzione di una nave da crociera, avanza del 4,4% a 1,134 euro.
Secondo l’accordo STX-Fincantieri che, secondo fonti italiane e francesi dovrebbe essere annunciato mercoledì al vertice di Lione, Parigi e Roma sono intenzionate a chiudere subito sul capitolo “civile” del cosiddetto “Airbus dei mari”, mentre “sul piano militare il progetto è complesso e di lungo termine”, secondo fonti citate da Le Figaro. “I due paesi – dicono le fonti – vogliono mostrare la loro volontà di dare inizio al consolidamento nel navale militare in Europa, in cui niente è stato fatto. Dovrebbero annunciare l’apertura ufficiale di discussioni fra i loro due ‘campioni’: Naval Group, di cui lo stato francese detiene il 75%, e Fincantieri, detenuto al 71% dalla Cassa dei depositi italiana”. “C’è allineamento dei pianeti – continua la fonte citata da Le Figaro – da un punto di vista politico il dialogo funziona e le due industrie sono sulla stessa lunghezza d’onda. E’ il momento di agire”.