Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
telecom-rete

Partners Group e altri due fondi in corsa per il progetto Cassiopea di Telecom

Fondi infrastrutturali e di private equity in due diligence sul progetto Cassiopea, il piano per portare la fibra ottica nelle cosiddette «aree bianche.
Sembra in una fase cruciale la ricerca di un partner finanziario di maggioranza per il progetto lanciato da Telecom. Tre fondi sarebbero infatti stati ammessi in fase di due diligence dopo la scrematura dei mesi passati. Ora si entrerà dunque nella fase 3 del processo, dopo quella delle manifestazioni d’interesse e delle offerte non vincolanti: a breve si aprirà infatti la fase delle proposte vincolanti da consegnare all’advisor scelto per il processo, cioè Rothschild.
La newco, per la quale si è alle battute finali nella scelta del partner azionario di maggioranza, sarà finanziata a debito per il 70%. La quota di equity, in termini indicativi, potrebbe dunque essere compresa tra 210 e 280 milioni e quella di debito bancario intorno a 490-420 milioni di euro.
A quanto risulta, in questi giorni il negoziato per il finanziamento si sarebbe sostanzialmente concluso. Al tavolo tre-quattro banche, tra le quali Intesa-SanPaolo e Natixis. Mentre UniCredit, Bnp-Paribas e SocGen sono in parola per erogare un finanziamento da 500 milioni al nuovo entrante Open Fiber.
Nel processo di selezione del partner finanziario, che avrà il 51% della newco promossa da Telecom, ci sarebbero invece colloqui avanzati con tre fondi – tra i quali uno è l’elevetico Partners group – ma ci sarebbe anche un paio di altre ipotesi più articolate che sono ancora oggetto di valutazione.
La fase della presentazione delle offerte non vincolanti si è comunque conclusa e, appunto, si sta lavorando per arrivare alle offerte vincolanti per fine mese-inizio del prossimo.
Restano da definire alcuni aspetti, in particolare di governance. Per ora il punto fermo è che al socio di maggioranza della newco spetterà la scelta dell’amministratore delegato, mentre il presidente dovrebbe essere designato da Telecom.