Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Milan, Gancikoff torna dalla Cina. Intanto per Fininvest (che venderà il 100%) irrompe la patata bollente Premium

Sarebbe tornato oggi a Milano provenienti dalla Cina, il manager italo-britannico Nicholas Gancikoff, che sta cercando di finalizzare l’accordo con Fininvest per il passaggio del controllo del Milan alla cordata cinese. La chiusura dell’operazione sarebbe prevista tra il fine settimana e l’inizio della prossima. Sarebbero secondo i rumors da finalizzare alcuni aspetti burocratici del veicolo che farà l’acquisizione, che ormai punta al 100% del club e non più all’80% come previsto qualche tempo fa. Ma di sicuro i dubbi sui tanti ritardi stanno cominciando ad aumentare. Inoltre, caso fortuito e sfortunato, il tanto sospirato annuncio sul club rossonero si va a scontrare con la confusione creata in casa Fininvest dall’improvviso dietro-front di Vivendi nell’acquisto della piattaforma Premium. Su quest’ultimo fronte si andrà alle cause legali, se le parti non troveranno un compromesso, ma di sicuro per Fininvest a questo punto il Milan diventa a maggior ragione un giocattolo costoso che distoglie risorse dal core business.