Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Rovigo_fotovoltaico_1

Il solare di Rovigo (l’impianto piu’ grande d’Europa) in vendita. Enel in campo

F2i ed Enel Green Power, tramite la loro alleanza  puntano ai 100 megawatt messi in vendita in Italia dal fondo statunitense First Reserve.
Target è la società veicolo Sun Reserve, che controlla parchi fotovoltaici in maggioranza nel Veneto e per la parte restante in Campania: tra i suoi asset maggiori ci sono impianti per 70 megawatt nell zona di Rovigo.
Le offerte per Sun Reserve, secondo le indiscrezioni, sarebbero previste in luglio e in corsa, tra i favoriti, ci sarebbe proprio la joint venture tra F2i ed Enel. Ma i due gruppi italiani hanno come concorrenti sul dossier diversi fondi specializzati tranieri, tra i quali il più determinato sembra essere il gruppo finanziario anglosassone Terra Firma.
L’operazione sul veicolo Sun Reserve è partita da poco e segue altre dismissioni avviate in precedenza da First Reserve in Italia sulle altre controllate negli ultimi mesi: a dimostrazione di una strategia di disimpegno del gruppo finanziario statunitense nel fotovoltaico in Italia.
Tornando a Sun Reserve, l’asta è partita da poco ed è gestita dalla banca americana  Bank of America Merrill Lynch. In vendita ci sono così circa 100 megawatt, la maggioranza dei quali (una settantina) sono concentrati a Rovigo.
SunReserve è una piattaforma che controlla impianti in Europa e negli Stati Uniti, circa una trentina di distretti che producono energia rinnovabile nel mondo, dove l’impianto maggiore è proprio quello di Rovigo.
E proprio sull’impianto fotovoltaico alle porte della cittadina veneta, uno dei più grandi d’Europa con oltre 850mila metri quadrati di pannelli, sono concentrati i riflettori del mondo finanziario.
L’impianto di Rovigo era infatti stato ceduto nel 2010 da SunEdison, operatore leader nei servizi di energia solare, a First Reserve attraverso una jv fra lo stesso fondo e SunEdison.
In precedenza, Sunedison ci aveva investito fra 200 e 250 milioni di euro. La cessione a First Reserve era avvenuta per 276 milioni di euro. Dopo la vendita, SunEdison aveva curato le operazioni di gestione e manutenzione dell’impianto.
Ora l’impianto di Rovigo va nuovamente in vendita, proprio nelle settimane in cui SunEdison, la prima società al mondo nel fotovoltaico, fino a pochi mesi fa leader con una capitalizzazione di Borsa pari a 10 miliardi di dollari, ha dichiarato bancarotta negli Stati Uniti ricorrendo al cosiddetto Chapter 11.
L’alleanza tra F2i ed Enel Green Power starebbe dunque provando a vincere l’asta, con le offerte previste già per luglio. Del resto, da diverso tempo la joint venture  tra i due operatori, leader tra gli italiani nel settore delle energie rinnovabili, sta provando a fare qualche acquisizione importante per aumentare le dimensioni dell’alleanza.
Il target della joint venture è infatti quello di arrivare  a più che raddoppiare la potenza di fuoco, fino a 500 megawatt di impianti solari nell’arco di qualche anno.
Ma sul proprio cammino F2i ed Enel Green Power dovrebbero incontrare la concorrenza di avversari internazionali di primo piano, come appunto Terra Firma.