Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il gruppo Seven-Invicta cerca un socio: mandato a Lazard

Procede verso il riassetto azionario il gruppo Seven, famoso soprattutto per gli zaini omonimi e per quelli Invicta. Secondo le indiscrezioni gli azionisti, cioè la famiglia di Stasio, avrebbero affidato un incarico nelle ultime settimane alla banca d’affari Lazard. Obiettivo: cercare opzioni di crescita. Non viene dunque escluso l’ingresso di un partner azionario. Il gruppo Seven, che ha sede a Leinì (in provincia di Torino), fa attualmente capo ai sette fratelli Di Stasio (da qui il nome Seven) e genera un giro d’affari superiore ai 100 milioni di euro. Fa dunque capo per il 100% alla famiglia che ha fondato il gruppo nel 1973 sotto le insegne di Euroborse. La società piemontese (con i marchi di proprietà Seven, Invicta, Yub e Hoy oltre a tanti altri brand in licenza) è tra i leader italiani nel settore degli zaini per il settore scolastico, visto che il 60% degli studenti  italiani infila i libri e quaderni nelle sacche del gruppo di Leinì. Ma, dopo l’acquisto di Invicta, è entrato con forza anche nel settore  del tempo libero e dei prodotti per gli adulti. Nel 2006 proprio Seven ha mutato e allargato il proprio perimetro aziendale anche a livello internazionale dopo aver comprato da Diadora il marchio torinese Invicta, fino a quel momento rivale storico nel settore degli zaini, per una trentina di milioni di euro. Interessati all’azienda piemontese, che potrebbe avere importanti possibilità di crescita all’estero (ha aperto una controllata ad Hong Kong per seguire il mercato asiatico) potrebbero essere soprattutto fondi di private equity ma anche soggetti industriali attivi nel tempo libero. L’obiettivo finale è proprio l’espansione internazionale.

  Post Precedente
Post Successivo