Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Bonomi punta a costituire attorno a Valtur una piattaforma del turismo

Bonomi mette nel radar i villaggi vacanze Valtur e punta a costituire attorno alle attivita’ dello storico tour operator una piattaforma per il turismo. È un momento di grande attività per l’imprenditore milanese, fondatore e presidente della società d’investimento Investindustrial. Dopo l’esclusiva ottenuta per comprare il gruppo lombardo Artsana, leader nei prodotti per i bambini con il marchio Chicco, dopo essere stato chiamato in causa dai soci Bpm per un ritorno in campo sulla banca e dopo alcuni rumors (peraltro smentiti) che lo davano interessato anche a dossier come Rcs Mediagroup e Mv Agusta, ora sarebbe nuovamente il turismo ad attrarre le mire dell’imprenditore, che ha appena chiuso con Investindustrial il nuovo fondo da oltre un miliardo di euro. Bonomi oltre un anno fa era infatti già salito agli onori della cronaca per l’agguerrita competizione con i cinesi di Fosun per conquistare Club Med. A quel tempo Fosun ebbe la meglio, ma il turismo è restato una delle aree preferite di Bonomi. Così, secondo alcuni rumors, riportati dal servizio di intelligence Mergermarket, Investindustrial starebbe trattando in esclusiva un investimento in Valtur, marchio storico dei villaggi vacanze, che dopo il dissesto finanziario degli anni passati, attraverso una procedura straordinaria, è tornato in bonis. Tramite l’acquisto del ramo di azienda e delle attività di gestione dei villaggi nel 2013 Valtur è stata infatti rilevata dall’amministrazione straordinaria da Orogroup, gruppo posseduto dalla famiglia Ljuljdiuraj, per 6,6 milioni di euro. Orogroup gestisce i villaggi con marchio Valtur, visto che la proprietà degli immobili  è del fondo internazionale York che ha rilevato il debito dalle banche (fra le quali Intesa Sanpaolo). Secondo gli ultimi dati disponibili Valtur ha una sessantina di milioni di euro di giro d’affari che, unite alle attività di Orogroup, portano il fatturato complessivo a oltre 80 milioni di euro. Da notare che tra i soci di Orogroup, oltre alla famiglia Ljuljdiuraj, con il 42 per cento c’è  Nem del gruppo Popolare di Vicenza. Resta da capire se Investindustrial sia interessata a rilevare soltanto i villaggi vacanze con marchio Valtur o ad entrare in Orogroup.