Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ecco le 4 ipotesi finanziarie per i 480 milioni di Mr Bee nel Milan

Rispondo ai tanti lettori che mi hanno chiesto come potrebbe avvenire, dal punto di vista tecnico-finanziario, l’operazione di acquisto del 48 per cento del Milan da parte di Mr Bee per 480 milioni. In effetti sulla stampa nelle ultime settimane si è’ letto di tutto e di più sul tema, dando per scontata una faraonica campagna acquisti del Milan. Allora se arriveranno davvero i 480 milioni di Bee (cosa che per me al di la’ di quello che dicono quasi tutti non è affatto scontata, come diceva Trapattoni non dire gatto finché non lo hai nel sacco) le ipotesi sono le seguenti. 1) Bee compra il 48 per cento da Fininvest per 480 milioni e Fininvest si tiene i soldi e da’ un mega dividendo alla famiglia Berlusconi. In questo caso al Milan non arriva nulla. 2) Bee compra il 48 per cento e Fininvest concede un prestito infruttifero al Milan che verrà rimborsato con l’ipotetica Ipo. 3) Bee utilizza i 480 milioni per comprare una parte di azioni da Fininvest e l’altra parte per un aumento di capitale sul Milan per diluire Fininvest. 4) Bee inietta tutti i 480 milioni in aumento di capitale sul Milan.

  • Diego |

    opzione 1 il Milan fallisce (oppure Bee viene diluito quando Fininvest farà un aumento di capitale a copertura perdite, opzioni 4 e 3 Berlusconi non riceve la valutazione di €1mld ma nettamente meno (nell’opzione 4 la valutazione sarebbe di circa €520m per l’equity). Quindi l’unica opzione è la 2. Comunque bisogna vedere come coprono le perdite visto che il Milan scenderà sotto il 1/3 del capitale sociale alla prossima chiusura di bilancio … Non ritengo che alcun investitore serio possa comprare una squadra di calcio senza mettere quasi tutto in AUCAP. Un’altra ragione per la quale sono d’accordo con te. N

  • aldorivalta |

    indipendentemente dalla forma di ingresso se qualcuno mette 480 milioni per entrare nel Milan ha una sola speranza per recuperarli, costruire un Milan che torni tra le migliori squadre d’Europa. quindi ci sarà una grande campagna acquisti. Il problema resta il Se non il Come.

  Post Precedente
Post Successivo