Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il riassetto del Milan alla prova del terremoto giudiziario sui vertici cinesi di Citic

Resta da capire quali potrebbero essere le conseguenze sul riassetto azionario del Milan. Ma di sicuro, come mi è’ stato segnalato da diversi addetti ai lavori, il terremoto giudiziario che sta colpendo i vertici di Citic Securities, cioè’ la banca che dovrebbe sostenere l’operazione di Mr Bee sul Milan, non è’ di quelli destinati a passare senza effetti. Proprio ieri il governo cinese ha messo sotto indagine per insider trading il presidente di Citic Securities e membro dell’executive committee Cheng Boming. L’executive committee, per intenderci, è’ il board che deve esaminare il sostegno al piano di Mr Bee sul Milan. Già nelle scorse settimane erano stati messi sotto indagine due top manager di Citic.

  • Hermann Bollinger |

    Al di là delle cattive notizie su ‘Citic’, mi domando: come mai nessuno ha collegato la marcia indietro del Milan sulla questione stadio al Portello, con la debolezza delle reali prospettive di vendita della società? Con 480 milioni, tra le altre cose, si costruisce anche un nuovo stadio. Ma se poi i soldi non arrivano e rimangono solo gli impegni presi con la Fiera, allora sono guai. Forse la rottura della trattativa sullo stadio (che sembrava a dire il vero già chiusa), ci fa capire quanto poco la stessa dirigenza Milan/Fininvest creda ad una finalizzazione con Mr Bee – almeno ai termini da lui inizialmente prospettati.

  • CorteSconta |

    Farà la stessa fine dello stadio di proprietà senza il quale “non possiamo essere competitivi come le altre principali squadre europee” (Fester dixit): non se ne farà nulla

  Post Precedente
Post Successivo