Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’ultima di Alessandro Proto: arriva in Colombia e annuncia di aver comprato la squadra di calcio del Medellin assieme al magnate Donald Trump

Alessandro Proto come Cristoforo Colombo? Sembra proprio che Proto abbia passato l’Oceano e sia arrivato alle Americhe. Potrebbe diventare la barzelletta dell’estate quella che è uscita su un giornale autorevole in Colombia come la Republica (con una b sola per evitare confusione con il quotidiano fondato da Eugenio Scalfari). Ebbene Alessandro Proto, il finanziere che si era inventato già la scalata a Rcs (operazione di aggiotaggio per la quale si è mossa la magistratura italiana) riappare ora con i suoi famosi comunicati stampa in Colombia e ora a farci le spese sono appunto i giornalisti colombiani che con Proto non hanno mai avuto a che fare, anche se forse abituati al clima non certo semplice dei vari cartelli dell droga. Questa mattina Proto, tramite un comunicato, ha infatti annunciato di aver comprato la squadra di calcio del Medellín: suo alleato nell’operazione, sempre secondo il comunicato, sarebbe niente meno che il magnate americano Donald Trump. Proto nello stesso comunicato si prende anche il merito di essere stato il mediatore (ps: ma quanti mediatori avrebbe dovuto avere quindi il possibile riassetto rossonero, visto che siamo già a 4-5 che si prendono i meriti) nel passaggio del 48% del Milan ceduto da Silvio Berlusconi al manager thailandese Bee Taechaubol. Insomma, siamo sotto Ferragosto e più o meno potrebbe essere un pesce d’aprile. Forse però bisognerebbe avvertire i colleghi giornalisti colombiani che i comunicati della ditta Proto & Co non sono proprio dei più autorevoli.

Di seguito il link a La Republica

http://www.larepublica.co/donald-trump-y-proto-eval%C3%BAan-compra-de-equipo-de-f%C3%BAtbol-en-medell%C3%ADn_285406