Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Prysmian nomina Goldman per le acquisizioni, ma General Cable per ora si defila

L’acquisizione della statunitense Generale Cable da parte dell’italiana Prysmian? Può aspettare. Secondo quanto indicato dal servizio di news Dealreporter negli scorsi giorni, è ancora presto per questa acquisizione che potrebbe mutare le dimensioni di Prysmian, visto che General Cable capitalizza quasi un miliardo di dollari alla Borsa di New York. Infatti il gruppo statunitense punta in questi mesi ad avviare una profonda ristrutturazione delle proprie attività per aumentare la propria marginalità e diminuire l’indebitamento: potrebbe cedere attività in Asia per raggiungere questo obiettivo. Una volta terminata la riorganizzazione, General Cable potrebbe negoziare da una posizione di maggiore forza le condizioni della cessione a Prysmian. Quest’ultima, da parte sua, ha affidato un incarico per l’M&A alla banca d’affari statunitense Goldman Sachs e punta a consolidare la sua quota di mercato nel settore, oggi al 40% davanti al 32% di Nexans. Di sicuro per l’azienda guidata da Valerio Battista potrebbe essere un’altra importante acquisizione dopo quella di Draka nel 2011.