Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ecco chi e’ la “signorina Rossi” di Pechino che sta trattando con Berlusconi per acquistare il Milan

L’hanno chiamata la “dama cinese”. In realta’, potrebbe essere meglio denominata la “signorina Rossi” di Pechino. Sarebbe lei, secondo quanto risulta al Sole 24 Ore, la causa del mancato accordo (all’ultimo istante) per la cessione del Milan al thailandese Bee Taechaubol. In una storia che ormai sembra piu’ una telenovela o una Dinasty, piuttosto che la cessione di un club di calcio, emergono da diverse fonti dettagli sul motivo per cui Silvio Berlusconi ha preso tempo sabato scorso (sorprendendo Mr Bee) per non cedergli il club rossonero e inventandosi in Zona Cesarini la scusa della minoranza. Ecco il motivo. Due giorni prima di sabato (giorno dell’incontro con Mr Bee) una emissaria del governo di Pechino (almeno in questo modo si sarebbe presentata) avrebbe contattato prima i legali e i colloboratori di Berlusconi e poi lui stesso. Quindi tra sabato sera e domenica, con la partenza di Mr Bee, l’intermediaria cinese sarebbe arrivata ad Arcore. Il suo nome? Al momento non e’ dato saperlo ma diverse fonti spiegano che si tratterebbe di un comunissimo nome cinese. Chiamiamola dunque la “signorina Rossi” cinese. La trattativa con Silvio Berlusconi sarebbe tuttora in corso e l’ex-premier avrebbe chiesto ai suoi avvocati di verificare la concretezza dell’offerta. L’intermediaria avrebbe espresso l’interesse del governo di Pechino ad acquisire il controllo del Milan come passaporto per l’organizzazione dei prossimi Mondiali di Calcio. Insomma, una storia che ha dell’incredibile e che sembrerebbe quasi una favola per creduloni, se non fosse che diverse fonti la confermano. Riuscira’ la “Signorina Rossi” di Pechino a convincere l’ex-premier? Ps: un ultimo dettaglio: l’intermediaria cinese non è correlata all’offerta (presunta) del cosiddetto Mr. Lee. Anzi, secondo fonti attendibili, la proposta di Mr Lee non è mai stata sul piatto ed era solo un modo per far pressione sul thailandese Mr. Bee.  

  Post Precedente
Post Successivo