Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Veneto Banca scorpora le filiali in un fondo immobiliare da 170 milioni

Veneto Banca, tramite un'operazione di sale & lease back, scorpora i suoi immobili in un fondo immobiliare. Secondo quanto risulta a Il Sole 24 Ore, Veneto Banca avrebbe infatti stipulato con Prelios Sgr un accordo finalizzato alla costituzione di un fondo immobiliare, riservato ad investitori istituzionali, nel quale conferire un portafoglio di propri immobili strumentali. Nell’ambito dell’operazione, Veneto Banca avrebbe conferito a Mediobanca l’incarico di consulente finanziario nella strutturazione del fondo e di placement agent delle quote. In particolare, la maggioranza delle relative quote verrebbe collocata presso investitori qualificati terzi. Il portafoglio oggetto dell’operazione comprenderebbe oltre un centinaio di immobili strumentali (principalmente uffici ed agenzie bancarie) localizzati sull’intero territorio italiano e in particolare nell’area Nord-Est del Paese, dove la banca è più radicata, per un valore complessivo di circa 170 milioni di euro. Gli immobili conferiti al fondo sarebbero concessi in locazione a Veneto Banca sulla base di contratti di locazione a lungo termine. Il fondo dovrebbe avere una durata piuttosto lunga, nell’ordine della decina di anni e sarà gestito da Prelios, Sgr che gia' gestisce un patrimonio di circa 4 miliardi di euro e ha oltre 20 fondi operativi. Tramite l’operazione e la cessione della maggioranza delle quote ad investitori istituzionali, Veneto Banca realizzerà una plusvalenza nel secondo semestre 2013, con un impatto sul core tier 1.