Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ac Milan: Barbara Berlusconi chiede spazio, ma c’è bisogno di trovare nuovi capitali

Lo scorso 2 giugno questo blog era stato anticipatore delle vicende societarie e sportive di questi giorni dell'Ac Milan. Con il ruolo crescente (e sempre meno paziente) di Barbara Berlusconi non solo verso la guida tecnica di Massimiliano Allegri, ma anche verso la gestione societaria di Adriano Galliani. Siamo dunque arrivati alla resa dei conti? Secondo le indiscrezioni Allegri  si giocherà la riconferma nelle prossime partite tra campionato e Champions League, ma quello che emerge sempre di più è la volontà di Barbara Berlusconi, appoggiata dal padre, ad avere un peso maggiore nelle scelte societarie. Fin qui tutto abbastanza prevedibile. Meno prevedibile, invece, è quello che potrebbe succedere all'assetto societario del Milan nel futuro prossimo. Fininvest (e soprattutto Silvio Berlusconi) hanno sempre smentito un disimpegno. Ma, negli ambienti finanziari, l'impressione è un'altra. Come è ormai noto Fininvest non può più spendere decine di milioni di euro per ingaggiare i migliori giocatori e anche i cugini interisti hanno mostrato che aprire il capitale ai nuovi magnati dei Paesi emergenti non è poi così difficile. Il caso Moratti-Thoir insegna. Il Milan, rispetto all'Inter, ha ottenuto una maggiore eco internazionale in Russia, Paesi del Golfo e Medio Oriente. Cioè le zone dove oggi sono presenti i nuovi milionari. E, secondo i rumors, qualche milanista eccellente sarebbe già al lavoro per trovare una soluzione. Resta il maggior nodo da sciogliere: la famiglia Berlusconi è sempre stata recalcitrante ad aprire il capitale, anche a soci di minoranza. Ma la domanda che circola in ambienti finanziari è questa: è meglio cedere una quota del Milan ora, in una fase in cui ha ancora un palcoscenico internazionale cui mostrarsi, o fra alcuni anni, quando forse il valore del brand potrebbe essere meno attraente?

Di seguito il link all'articolo dello scorso 2 giugno in cui si anticipavano gli eventi di questi giorni in casa rossonera.

 

https://carlofesta.blog.ilsole24ore.com/2013/06/allegri-milan-stasera-la-riconferma-per-un-solo-anno-ma-sul-futuro-pesa-lincognita-barbara-berluscon.html

Tags:
  • zil |

    Parolo del Parma, ospite a Football Station su Fox Sports, ha dichiarato sul Milan: “Se la squadra di Allegri gioca ad alto ritmo puo’ dire la sua anche contro il Barcellona. In Champions League i rossoneri tirano sempre fuori il meglio di loro stessi. Ma per uscire imbattuto dal Camp Nou mercoledi’ il Milan non deve concedere niente agli avversari”.

  • ernesto salierno |

    Credo al di là della gestione societaria il gran problema del milan sia principalmente la conduzione tecnica della squadra che da quattro anni non esprime uno straccio di gioco.
    Per cui si riscontra un danno d’immagine, per il non gioco e un danno patrimoniale per lo svilimento di diversi giocatori “distrutti” o in via di rottamazione… è inutile far nomi.

  • piero |

    Ognuno ha la sua colpa in proporzione al potere che ha avuto….Galliani capisce tanto di interessi sportivi molto meno di calcio…ha più volte ribadito:”siamo arrivati terzi e siamo quasi alla pari con la Juventus”…é per colpa sua che siamo conciati; meriterebbe di essere esonerato…L’allenatore è scarso e fa scelte sbagliate tipo il portiere Gabriel…troppo giovane e con il braccino corto;inoltre penso che abbia poco da insegnare tatticamente..vedo quasi sempre che le altre squadre quando attaccano, riescono a crossare quasi indisturbati….
    Quando siamo andati in serie B l’anno
    precedente eravamo arrivati terzi ed avevavamo fatto una campagna acquisti scarsa(credendoci bravi)
    S..e B.Berlusconi non credo abbiano ormai la voglia e le capacità di cambiare qualcosa…La serie B meritatamente è vicina….

  Post Precedente
Post Successivo