Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I fondi sovrani guardano alla rete di Telecom Italia

I fondi sovrani e i grandi fondi infrastrutturali europei guardano al progetto di scorporo della rete di Telecom Italia. Secondo indiscrezioni, alcuni fondi sovrani avrebbero acceso i riflettori sul progetto di spin-off del network delle Tlc italiano. Tra i nomi che circolano tra gli addetti ai lavori ci sarebbero quello del fondo sovrano del Qatar, che ha già stretto un’alleanza con il Fondo strategico nel settore del Made in Italy, ma anche quello del fondo di Singapore, Temasek. L’apertura a investitori istituzionali esteri potenzialmente interessati all’ipotesi di scorporto delle rete di Telecom Italia è stata ventilata dallo stesso amministratore delegato Marco Patuano. Su questo progetto Telecom Italia sta ora esaminando le possibili ipotesi con la Cassa depositi e prestiti ma Patuano ha rilevato che «Cdp non è l’unico fondo infrastrutturale al mondo». Finora in Italia altri fondi di questo tipo non hanno investito sulla rete di Tlc perché non c'era un progetto di queso genere. Ma così «come è stato fatto sul gas o sull’energia», ha notato Patuano, anche sulla rete di telecomunicazioni un piano attirerebbe investitori. Per ora il dossier sembra ancora in fase molto preliminare, ma sembra che l’ingresso di qualsiasi fondo sovrano straniero possa essere comunque fatto soltanto in sintonia con l’operazione che verrà studiata nei prossimi mesi con la Cassa Depositi e Prestiti.