Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
valtur_2-1200x545_c

Valtur va in concordato: possibile discesa in campo di nuovi investitori

Valtur va in concordato e l’azionista Investindustrial attende la decisione del Tribunale, che si dovrebbe pronunciare prima dell’estate. Quella di Investindustrial in Valtur è del resto la storia di un’avventura di rilancio mai iniziata, purtroppo: colpa anche delle problematiche che il gruppo dei villaggi ha continuato a portarsi dietro, anche dopo l’acquisizione di Investindustrial nel 2016. La società d’investimento di Andrea Bonomi ha profuso investimenti importanti in Valtur: oltre 100 milioni tra acquisizione e due aumenti di capitale. Tuttavia la società ha continuato a macinare perdite: 80 milioni nel 2017 e pure lo scorso esercizio. Hanno pesato i 70 milioni di debiti, soprattutto verso i fornitori, e la strada è stata dunque quella del concordato. Ora Investindustrial avrebbe dato la disponibilità a mettere ulteriori soldi nel gruppo, dopo il via libera del Tribunale, ma non è da escludere che Valtur possa finire anche nel mirino di altri investitori.