Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
braggiotti_gerardo_0

Banca Leonardo passa al Credit Agricole: ecco perché il colosso francese si è preso la banca di Braggiotti

Dopo tante indiscrezioni l’accordo è arrivato. Come anticipato da questa rubrica lo scorso 13 marzo nell’articolo “Credit Agricole guarda al private banking in Italia: nel radar Banca Leonardo” e ancora prima nell’articolo del 16 novembre 2016 “Le discussioni (smentite) per unire il private banking di Credit Agricole e Banca Leonardo”, le trattative fra la banca guidata da Giampiero Maioli e il gruppo presieduto da Gerardo Braggiotti sono state complesse e lunghe. Non si tratta di un accordo-lampo, visto che le discussioni sono durate circa un anno. Tanto che nel novembre scorso le parti, vista l’uscita delle indiscrezioni, si erano nascoste dietro una falsa smentita. Tanto più che nel 2016, prima di Credit Agricole, anche il colosso inglese Schroders aveva puntato su Banca Leonardo.
Del resto non era facile mettere d’accordo davanti a un’offerta così tanti soggetti, di cui alcuni di standing elevato: basta pensare a Exor, Eurazeo e lo stesso Gerardo Braggiotti.
Ma perché Credit Agricole ha fatto questa acquisizione? L’obiettivo non è solo crescere nel private banking in Italia. L’obiettivo della banca francese è stato anche quello di rivitalizzare nel private banking il marchio storico Indosuez in Europa con un piano di investimenti importante.
Nel dettaglio, l’accordo è stato firmato un accordo fra CA Indosuez Wealth (Europe) e i principali azionisti di Banca Leonardo (GBH, Exor, Eurazeo, Swilux e Torreal), in vista dell’acquisizione del 67,67% di Banca Leonardo. CA Indosuez Wealth (Europe) offrirà agli altri azionisti di Banca Leonardo di rilevare le loro azioni allo stesso prezzo e condizioni, in modo da rilevare il 100% della Banca. L’operazione dovrà essere approvata dalle competenti autorità e dovrebbe essere perfezionata nel corso del primo semestre del 2018. L’impatto della transazione sul Cet1 ratio di Credit Agricole CA e del gruppo Credit Agricole sarà inferiore a 5 punti base. L’acquisizione di Banca Leonardo, aggiungendo le ulteriori masse in gestione della stessa per 5,9 miliardi (al 30 giugno 2017), consentirà a Indosuez Wealth Management di rafforzare ulteriormente le sue capacità di gestione e di offerta sul mercato italiano. L’acquisizione permetterà di accedere ad una clientela composta prevalentemente da High Net Worth Individuals e faciliterà le attività di Credit Agricole Italia grazie ad un’attiva cooperazione, migliorando ulteriormente la soddisfazione dei clienti e la redditività.