Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Attestor verso l’esclusiva su Intermobiliare: ecco perché ha vinto il fondo inglese

A breve dovrebbe esere formalizzata l’esclusiva a Attestor Capital per l’acquisto di Bim-Banca Intermobiliare. Vengono così a cadere le indiscrezioni degli scorsi giorni che indicavano l’altro concorrente Barents Re in pole position per rilevare il marchio del private banking. Secondo le indiscrezioni i commissari avrebbero scelto il private equity inglese per una serie di ragioni anche strategiche. Infatti sembrava che l’offerta di Barents Re fosse leggermente più alta. Ma c’erano altri fattori da considerare. Attestor è un fondo noto per avere già compiuto operazioni su banche in Europa, già comunitate con favore nel passato alla Bce. Al contrario Barents Re è una compagnia di riassicurazione che ha sede a Panama e che ha una serie di azionisti anonimi. Il rischio, avesse vinto Barents Re, era di ritrovarsi tra qualche mese a dover registrare le opinioni della Banca d’Italia e della Bce sul tema. Inoltre, è il caso di ricordarlo, Intermobiliare è un brand che gestisce le masse portate dai suoi private banker tramite una clientela che si basa su un rapporto di fiducia: un azionista già noto in Europa per le operazioni sulle banche sembra un elemento di tranquillità in più sull’operazione, senza che ci sia il rischio di una fuga dei private banker stessi.

  Post Precedente
Post Successivo