Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

West Lb vende 350 mln di crediti “cattivi” italiani pensando a Botticelli

È stato scelto uno dei simboli dell’arte e della bellezza italiana per il lancio di un progetto di vendita di un corposo portafoglio di non performing loan. È stato infatti chiamato Botticelli (forse con riferimento poco azzeccato visto che si parla di crediti “cattivi”) il dossier che sta per avviare sul suolo tricolore la tedesca West Lb, o almeno quel che resta della banca tedesca travolta da una pesante ristrutturazione negli ultimi anni che l’hanno portata alla creazione di una bad bank. Sul mercato finiranno infatti 350 milioni di non performing loan, in gran parte crediti problematici di origine commerciale. Gli asset deteriorati, assieme a un importante portafoglio internazionale, sono confluiti nel 2012 nella bad bank di West Lb, cioè la Erste Abwicklungsanstalt. Come in tutte le aste di questo tipo degli ultimi tempi (come nel caso di Heta Asset Resolution, la bad bank dell’austriaca Alpe Adria)  a guardare il dossier saranno un po’ tutti gli specialisti internazionali del settore.