Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I private equity vanno a caccia di farmaceutico: ora è la volta di Polichem

Ormai il farmaceutico è diventato uno dei settori di maggior interesse per il private equity. Un’altra azienda, la Polichem, sta infatti cercando un possibile socio finanziario, a cui cedere il controllo. Il gruppo Polichem, con un centinaio di milioni di fatturato, ha sede nella Svizzera ticinese, ma fa capo a imprenditori italiani, cioè la famiglia Poli: nelle ultime settimane questi ultimi avrebbero affidato un incarico a Banca Imi per cedere la maggioranza del gruppo. Già si preannuncia una sfida tra private equity. Del resto, nel farmaceutico ci sono state numerose operazioni negli ultimi anni, che hanno visto proprio i fondi protagonisti. Uno degli ultimi a credere nel settore è stato Wise Sgr, che sta costituendo un polo pharma orientato all’export dopo aver acquisto il controllo di due piccole aziende, la Ntc e Ph&t. E prima ancora era stato il fondo Ergon a costituire con aggregazioni Zellbios, poi ceduta a Deutsche Private Equity.