Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La famiglia Alwaleed, già socio di Berlusconi, compra Raimondi (le gru che hanno costruito il nuovo palazzo della Regione Lombardia)

Chi si rivede in Italia? La notizia è sfuggita ai più ma non ai bene informati tra gli addetti ai lavori dell'M&A e tra i decani degli affari finanziari.

Negli scorsi giorni è infatti passata di proprietà la Raimondi Cranes, storica azienda milanese della metalmeccanica e marchio prestigioso nel mondo delle gru. Per fare un esempio sono uscite dai suoi stabilimenti anche le tre grandi gru a torre da 200 metri (tra le più alte d'Europa) attive nel cantiere del nuovo palazzo della Regione Lombardia.

Be' per tornare alle indiscrezioni a comprare è stata la famiglia Alwaleed, nome famoso anche tra i nostri confini. Infatti Alwaleed bin Talal Al Saud è il proprietario di una delle più grandi holding di investimento privato del mondo, Kingdom Holding ed in Italia vecchia conoscenza del mercato televisivo visto che ha partecipato allo sbarco in borsa di Mediaset a braccetto di Silvio Berlusconi, con il 2,7% della società. La sua holding possiede quote in Apple, Coca-Cola e News Corp, fino all'ultimo investimento in Twitter (mettendo sul piatto 300 milioni), per citarne solo alcune. Alwaleed bin Talal Al Saud è nipote del re saudita Abdallah ed è il volto della finanza araba in Occidente.

A dir la verità a comprare la Raimondi Gru è stato il figlio, il principe Alwaleed bin Khaled Al Saud, presidente e proprietario della società saudita di investimento KBW.   Il nuovo investitore ha annunciato l'intenzione di spendere circa 100 milioni di dollari per espandere gli  stabilimenti italiani, ma anche per la costruzione di nuovi impianti in Brasile, Arabia Saudita e India.