Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Private equity, alla fase finale la vendita di una minoranza del gruppo Bottega dell’Albergo

Arriva alla fase finale il processo di ricerca di un socio per il gruppo marchigiano la Bottega dell’Albergo, uno tra i principali player nel mercato cosmetico dell’hotellerie. Prima dell’estate gli azionisti del gruppo hanno infatti incaricato Mediobanca di valutare possibili soci di minoranza.
Il processo, per una partnership, sarebbe ora arrivato alla fase delle offerte finali: in lizza, secondo Mergermarket, ci sarebbero fondi di private equity come Nb Aurora, Equity Partners Investment Club (Epic) e Andera Partners. L’azienda nasce nel 1981 nelle Marche grazie all’intuizione di Umberto Pacini, che comprende in anticipo la necessità degli hotel di avere un set di cortesia personalizzato. Oggi il gruppo fornisce i migliori alberghi al mondo. Produce 180 milioni di flaconcini di cortesia all’anno per gli hotel più celebri del mondo, fra i quali ci sono il Cipriani di Venezia, lo Chateau Marmont di Los Angeles, il Martinez di Cannes. Tommaso Pacini, figlio di Umberto, è l’amministratore delegato dell’azienda, che conta su un portafoglio di 10mila hotel di lusso forniti, 6mila articoli a catalogo e 40 brand in licenza: con un giro d’affari attorno agli 80 milioni di euro e un margine operativo lordo di circa 10 milioni.