Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
harmont-blaine

Fondi interessati al 70% di Harmont&Blaine

Parte l’asta su Harmont&Blaine, gruppo dell’abbigliamento partecipato dal private equity Clessidra. Secondo indiscrezioni sarebbe infatti stato affidato un incarico a Lazard per la vendita della partecipazione (il 40%) in mano al fondo controllato da Italmobiliare più un’ulteriore quota della famiglia fondatrice. Entro l’estate dovrebbero essere raccolte le manifestazioni d’interesse da parte dei soggetti interessati. Plausibile che Clessidra possa essere sostituita da un altro fondo di private equity: in vendita ci dovrebbe essere una quota complessiva del 70%. La quota di Clessidra più un altro 30% della famiglia, che dovrebbe dunque restare in minoranza.
Nel 2014 Clessidra è entrata nel gruppo di abbigliamento fondato dai fratelli napoletani Menniti ed è salita progressivamente al 40%. Nel primo semestre del 2018 Harmont & Blaine, che ha chiuso il 2017 a 86 milioni di fatturato, ha registrato una crescita del 7% del giro d’affari, con un ebitda margin attorno ai 16 milioni. Il marchio di abbigliamento casual di fascia alta, sta portando avanti un’intensa attività di espansione retail all’estero, dove oggi realizza il 35% del giro d’affari . L’obiettivo è arrivare entro il 2021 a una percentuale del 55% del fatturato realizzato in Italia e il 45% all’estero. Il nuovo socio finanziario dovrebbe dunque portare risorse in questa direzione.