Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
old

Bc Partners valuta se cedere (o quotare) Old Wild West: le ipotesi delle banche d’affari

Il private equity internazionale Bc Partners valuta il futuro azionario di Cigierre, il gruppo che controlla, fra le altre, la nota catena di ristoranti Old Wild West.
E tra le opzioni, anche se nulla sarebbe stato ancora deciso al riguardo, ci sarebbe una possibile vendita nella seconda metà dell’anno oppure la valutazione di una quotazione a Piazza Affari, se i mercati lo permetteranno: quello che in gergo tecnico viene definito «dual track», cioè doppio binario. Secondo i rumors infatti alcune banche avrebbero presentato ipotesi di valorizzazione del gruppo della ristorazione, a meno di tre anni dall’acquisizione da parte di Bc Partners.
A influire sulle decisioni future potrebbe essere sicuramente la crescita importante dell’azienda, che ha raddoppiato il proprio margine operativo lordo in poco tempo con un incremento del giro d’affari e una crescita sia organica sia tramite acquisizioni.
Nel 2016 Cigierre (Compagnia Generale Ristorazione), gruppo friulano che gestisce direttamente e sviluppa in franchising i ristoranti tematici multietnici a marchio Old Wild West, Cantina Mariachi, Arabian Kebab, Wiener Haus, Shi’s e Kukkuma Cafè, ha superato i 330 milioni di euro di fatturato (con un rialzo del 16% rispetto al 2015).
Il gruppo, guidato dall’amministratore delegato Marco Di Giusto, aveva chiuso il 2015 con ricavi consolidati per la spa italiana di 120,4 milioni e un ebitda di 28,7 milioni.
La crescita è, appunto, stata sia organica sia tramite acquisizioni. Nel 2016 Cigierre ha lanciato circa 30 nuove insegne e ha acquisito il marchio emiliano di pizzerie Pizzikotto. Allo stesso tempo è stata sviluppata una rete estera con aperture in Francia, Croazia e in Svizzera.
Alla fine dello scorso anno, assieme alle numerose nuove aperture, è stata poi rilevata America Graffiti, catena nata nel 2008, presente nel Nord e Centro Italia con circa 63 ristoranti, in gran parte gestiti con la formula del franchising.
Inoltre proprio il gruppo Cigierre starebbe partecipando in questi giorni all’asta per l’acquisizione della catena di pizzerie Rossopomodoro, che stanno cedendo il fondo inglese Change Capital e l’italiana Quadrivio. Tuttavia, molto probabilmente, Rossopomodoro dovrebbe essere rilevata da un altro operatore finanziario, cioè il fondo londinese OpCapita.
In ogni caso una decisione finale sul riassetto azionario (o meno) di Cigierre verrà presa nei prossimi mesi. Bc Partners potrebbe così anche decidere di non avviare alcun processo di cessione (o quotazione), in modo da poter sfruttare l’ulteriore espansione futura di un gruppo che negli ultimi due anni è cresciuto in modo esponenziale.
Cigierre era stata valutata circa 310 milioni di euro alla fine del 2015, in occasione dell’operazione conclusa da parte di Bc Partners.