Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
images

La Consob spagnola conferma il via libera all’offerta di Atlantia su Abertis

La Cnmv, la Consob spagnola, ha confermato l`autorizzazione all`offerta di Atlantia su Abertis, considerando che il prospetto soddisfa tutti i requisiti del decreto 1066/2007. Secondo la Cnmv, le autorizzazioni richieste al governo da entrambi gli offerenti (Atlantia ed Hochtief) non sarebbero necessarie, perché: 1- le autorizzazioni si riferiscono al trasferimento indiretto di alcune attività o contratti di proprietà di Abertis; 2- la richiesta di autorizzazioni preventive costituirebbe un`eccezione al principio di libero trasferimento delle azioni quotate.
La CNMV, conclude esprimendo il proprio rispetto all`ambito di competenza del Ministeri (Sviluppo ed Energia) richiedenti le autorizzazioni e si attende che il processo di offerta prosegua. Avendo Atlantia stessa, spiegano gli analisti di Equita, richiesto l’autorizzazione al governo, ci si poteva attendere che la Cnmv prendesse atto della decisione e quindi avesse
lasciato la decisione in mano al governo.
Secondo Expansion si potrebbe aprire un’incertezza legale. Il quesito dei ministri di energia e sviluppo potrebbe essere il passo precedente all`inizio di una disputa amministrativa contro la Cnmv di fronte al giudice amministrativo. Se invece il governo accoglierà la decisione di Cnmv il processo delle offerte competitive potrebbe avviarsi con l`ok alla controofferta di Hochtief da parte di Cnmv (attesa per fine gennaio) e dell`antitrust Europea.

Entra dunque ancor più nel vivo la battaglia per Abertis. L’offerta di Atlantia è di 16,5 euro in contanti oppure 0,697 azioni speciali del gruppo italiano per ciascun titolo Abertis fino a un massimo di 230 milioni di azioni. La proposta alternativa di Acs-Hochtief è di 18,76 euro in contanti o 0,1281 titoli Hochtief di nuova emissione per ogni azione Abertis fino a un massimo di 193,5 milioni di titoli del gruppo delle autostrade spagnole. Questa opzione è vincolante: perché la proposta sia efficace almeno il 20% del capitale deve accettare di concambiare le proprie azioni.

carlo.festa@ilsole24ore.com