Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Intesa-Sanpaolo

Crc verso la conquista dei 2,5 miliardi di Npl di Intesa Sanpaolo (a 10 centesimi)

Intesa Sanpaolo accelera sulla cessione dei 2,5 miliardi di sofferenze. Secondo le indiscrezioni il gruppo guidato da Carlo Messina potrebbe scegliere di proseguire la trattativa con la cordata formata da Crc (Christofferson Robb & Company) e dall’operating partner Bayview (assistiti da Prelios Credit Servicing), che avrebbe fatto il prezzo più alto all’apertura delle buste. Sarebbe quindi stata vinta la concorrenza di altri grandi operatori specializzati stranieri come Cerberus, Apollo. Dopo una serie di rinvii, per dare un po’ di giorni in più rispetto alla scadenza originaria per le offerte vincolanti in modo da venire incontro alle richieste dei possibili compratori del portafoglio, Intesa Sanpaolo ha dunque preso una decisione sul portafoglio in oggetto di 2,5 miliardi di crediti problematici. Giunge quindi a conclusione l’asta su questo perimetro di sofferenze, visto che Intesa Sanpaolo ha in corso un altro processo (il progetto Rep) che non prevedera’ pero una vendita tout court ma un’alleanza su 1,35 miliardi di crediti immobiliari. Il portafoglio che verra’ acquisito da Crc (Christofferson Robb & Company) e dall’operating partner Bayview (assistiti da Prelios Credit Servicing) e’ per circa un terzo (800 milioni su 2,5 miliardi) formato da Npl secured. Secondo le indiscrezioni il prezzo offerto sarebbe attorno ai 10 centesimi.