Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il leader italiano della componentistica auto Rhiag procede verso l’Ipo con JpMorgan e Ubs

Procede verso la quotazione a Piazza Affari il produttore di component per auto Rhiag, azienda di Pero. Secondo indiscrezioni, rilanciate ieri dalla Reuters, il private equity Apax avrebbe infatti incaricato Jp Morgan e Ubs di valutare opzioni strategiche per la controllata, fra le quali l’Ipo in Borsa o la cessione. Il processo potrebbe entrare nel vivo subito dopo l’estate. La valutazione di Rhiag sarebbe elevata, cioè un miliardo di euro: tanto più se si pensa che Apax ha comprato Rhiag meno di due anni fa da Alpha Private Equity. Ma Apax si sarebbe convinto a quotare Rhiag per le geneose valutazioni nel settore delle aziende della componentistica per auto. Le società del settore quotano infatti a circa 10 volte l’Ebitda. Un competitor, come lo svedese Mekonomen, scambia ad esempio a 9,6 volte il margine operativo lordo. Da rilevare che già nel 2013 Rhiag aveva provato a quotarsi in Borsa.