Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Centax (servizio assegni per i negozi) passa alla francese Cofidis

I francesi di Cofidis verso l’acquisto dell’azienda bergamasca di credito al consumo Centax, uno dei gruppi più noti in Italia nel servizio accettazione assegni per i negozi e la grande distribuzione, visto che per prima ha lanciato in Italia questo strumento.
Cofidis acquisirà Centax, con trattative che sarebbero ormai sul punto di essere concluse, dopo aver siglato nel 2011 un affitto di ramo d’azienda della stessa Centax, che ha portato al trasferimento dei servizi finanziari allo stesso gruppo francese con un’alleanza commerciale. Arriva così a conclusione, con la cessione all’estero, la storia abbastanza travagliata degli ultimi anni di Centax, società controllata dalla famiglia dell’imprenditore Armando Maffeis (con l’80%) e da Centrale Finanziaria con il 20 per cento. Di quest’ultima sono soci pesanti le Assicurazioni Generali, la compagnia tedesca Allianz, la Popolare Emilia Romagna e il gruppo Amenduni, uno dei colossi italiani nel settore dell’acciaio.
Centax è infatti stata negli scorsi anni più volte nel radar della Banca d’Italia per pesanti irregolarità riscontrate durante diverse ispezioni degli uomini di via Nazionale.
Inoltre Banca d’Italia, a quel tempo, aveva qualche perplessità anche sul ruolo e la presenza di un imprenditore privato come Maffeis come azionista di controllo di Centax. Proprio per superare queste irregolarità e per le pressioni di via Nazionale erano state fuse prima Centax e Cashpoint, società a propria volta posseduta da Centrale Finanziaria. Quest’ultima era dunque entrata nell’azionariato.
Centax negli ultimi anni si è tuttavia rilanciata ed è diventata una delle società d’interesse nel settore del credito al consumo, tanto da diventare una possibile preda dei gruppi stranieri, in particolare di quelli transalpini molto interessati al settore in Italia. Tuttavia il dossier della società era restato anche negli ultimi tempi ben presente a via Nazionale per la presenza del socio di controllo con l’80%, cioè la holding Somar della famiglia Maffeis.
Ora la vicenda è dunque di fronte a una svolta con l’ingresso dei francesi di Cofidis, che già avevano affittato un ramo d’azienda tre anni fa. Cofidis ha come azionista il Crédit Mutuel, uno dei più grandi gruppi bancari francesi, mentre l’altro socio è 3 Suisses International.
Di sicuro, il settore del credito al consumo negli ultimi anni è stato pesantemente colpito dalla crisi economica: tanto che il bilancio 2013 di Centax è stato influenzato in modo negativo dalla congiuntura e si è chiuso con un utile di circa 30mila euro.Per quanto riguarda i servizi a marchio Centax già erogati grazie all’alleanza con Cofidis il numero complessivo di transazioni approvate nel 2013 è stato di 1,1 milioni (-10,4% rispetto all’anno precedente). In particolare, è stata evidenziata la crescita del servizio Pagodil, passato da 6 milioni di transazioni accettate a 24 milioni. Nel credito al consumo sono invece stati distribuiti prodotti di terzi per 23 milioni con un incremento del 220% sull’esercizio precedente.