Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Riassetto Genoa-Preziosi, quegli affari turchi di Calabrò: ecco le foto in esclusiva con Erdogan

</span></figure></a> Giovanni Calabrò con il presidente Erdogan (in caso di utilizzo riportare la fonte Sole 24 Ore)
Giovanni Calabrò con il presidente Erdogan (in caso di utilizzo riportare la fonte Sole 24 Ore) Questa rubrica ha anticipato per prima, sulla base delle indiscrezioni raccolte, le relazioni d’affari in Turchia di Giovanni Calabrò, il finanziere che sta trattando con Enrico Preziosi il Genoa, e soprattutto ha dato conto delle visite al presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Ebbene, ecco in esclusiva la foto che ritrae Calabrò stesso con Erdogan durante una delle sue visite in Turchia: un’istantanea che ci è stata fornita da alcune fonti finanziarie estere ben introdotte ad Ankara che ci hanno raccontato della vicenda. Calabrò in Turchia si occuperebbe di estrazione delle terre rare, in particolare scandio, ittrio, nomi poco conosciuti ma indispensabili per i chip dei nuovi iPhone. Ma anche giacimenti di nichel. Secondo alcuni avrebbe accumulato grandi disponibilità con queste attività. Ma per ora si tratta soltanto di voci, non testimoniate da nulla di concreto: una foto dei viaggi turchi di Calabrò nei piani alti dell’establishment di Ankara comunque esiste ed eccola in esclusiva. Come è noto Giovanni Calabrò, con la Calfin International, ha sottoscritto una lettera d’intenti con il presidente del Genoa Enrico Preziosi. Fin dal suo arrivo sulla scena sono cominciati ad emergere interrogativi sulla sua reale capacità finanziaria: non esiste infatti un bilancio consolidato che racchiuda tutte le attività societarie di Calabrò visto che le sue holding sono distribuite tra Lussemburgo, Londra e altri Paesi stranieri. Insomma, Calabrò resta personaggio misterioso e controverso che in Italia finora ha avuto alterne fortune visto che gli è stata contestata la bancarotta per il gruppo Algol. Ma ora a quegli interrogativi bisognerà dare risposta: Calabrò, per acquisire una quota del Genoa e della Fingiochi di Preziosi, dovrà costituire un veicolo italiano e mettere sul piatto 130 milioni. Proprio in questi giorni Calabrò starebbe cercando di accreditarsi con un primario gruppo bancario italiano. Solo a quel punto avremo certezze sulle sue reali disponibilità finanziarie.

  • sasa |

    complimenti per la fattura del montaggio grafico, anche se c’è un piccolo errore nell’accostare le immagini….
    LE luci riflesse sui bulbi oculari non mi sembrano compatibili, comunque un buon lavoro..
    Mi potrebbe servire un così valente tecnico per la fotografia …..

  • amm |

    mi sa che questo calabrò non ha un euro, ma solo debiti… chissà perchè ho questa impressione….

  • amm |

    io ho una foto con il presidente degli U.S.A. e una con l”ex presidente Napolitano ma questo non vuol dire niente

    AH,AH,Ah incredibile!!!!!!!
    togli un protone all’ittrio e vedi che elemento viene fuori!!!! Ah,ah,ah !!!

  Post Precedente
Post Successivo