Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Le banche azioniste danno mandato per la cessione di Sorgenia: in corsa Jpm, Citi, Lazard e Rothschild

Il riassetto di Sorgenia è pronto a partire. Le banche azioniste di Cdp sono pronte a conferire nel giro di alcuni giorni un mandato esplorativo a un advisor: l’obiettivo sarà quello di individuare eventuali nuovi partner azionari, nel caso qualcuno degli istituti-soci volesse uscire dall’azionariato, oppure di studiare anche un possibile sbarco borsistico della società energetica.
Il conferimento dell’incarico arriva al termine di un processo di ristrutturazione che ha visto la società, un tempo della famiglia De Benedetti, tornare alla redditività: sostenuta dalle banche azioniste, cioè Banco Bpm, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Ubi Banca e Banco Monte dei Paschi di Siena. Secondo indiscrezioni, indicate da Mergermarket, in gara per l’incarico di advisor sarebbero in corsa quattro banche d’affari: Jp Morgan, Citi, Lazard e Rothschild. Tra i potenziali compratori potrebbero guardare al dossier gruppi americani. Ma nel passato era circolato soprattutto il nome di Eph ( che in Italia ha già rilevato gli asset di E. On) come possibile player interessato a rilevare Sorgenia.